12660227_10208266381998759_108673043_n

Subculture Fanzine

Questa galleria contiene 5 immagini.

Originally posted on CERCHIO magazine:
Subculture Fanzine è un progetto editoriale indipendente nato nel 2012 da un’idea di Thomas Berra, il cui scopo è la creazione e diffusione di materiale artistico attraverso un medium semplice e diretto come quello della fanzine. A ogni artista coinvolto viene spedito un kit con un quaderno di fogli bianchi…

Arte contemporanea, Giants in Milan. Screening @ PAC, lunedì 29 giugno h. 19.00

Giants in Milan. Arte contemporanea VOL IV e V. Un racconto dinamico attraverso immagini vive e variegate e la testimonianza dei massimi rappresentati del settore dell’arte contemporanea a Milano con un punto di vista internazionale e una costante attenzione tra il passato e il futuro. Ha dichiarato Rosssella Farinotti: «Ho scelto di raccontare Milano sotto l’aspetto dell’arte contemporanea più completa e vivace possibile. Non racconto di capolavori che tutti abbiamo già in mente, il Cenacolo di Leonardo, il Bacio di Hayez, il Cristo del Mantegna. Ma, da critica d’arte contemporanea e curatore, ho provato a unire diverse realtà attraverso i massimi protagonisti dell’arte di oggi, dal neon di Fontana al dito di Maurizio Cattelan in piazza Affari. È un racconto dove le immagini prevalgono, e dove Milano risulta una città internazionale e all’avanguardia, sempre in relazione con un passato importante.» Prima parte: Il Museo del ‘900. Dai Futuristi all’arte Povera. Palazzo Reale. Sala delle Cariatidi. L’Arte pubblica e un Museo istituzionale, il Pac. Le Gallerie d’Italia, il mercato e l’editoria dell’arte. Milano città sperimentale per gli artisti. Milano e l’arte sostenuta dalle realtà private come Fondazione Trussardi con Massimiliano Gioni, Hangar Bicocca con intervento del direttore Vicente Todoli. Seconda parte: La Milano delle gallerie private. Dallo storico Giorgio Marconi che aprì lo studio Marconi nel 1965 passando per Massimo De Carlo, Lia Rumma, Raffaella Cortese o Federico Luger. Gli studi d’artista: dallo storico Emilio Isgrò, passando per Alberto Garutti fino agli emergenti. La Milano degli spazi indipendenti e l’arte nelle zone ex periferiche o popolari, con l’esempio della Stecca 3.0 ripresa da Stefano Boeri, oggi di tendenza, e la Milano underground della street art.